MARA SABIA

Nata a Potenza nel 1983, vive a Roma.
Docente, poetessa e attrice, si laurea in Lettere Moderne con uno studio monografico sull’opera di Alda Merini e si
specializza in Filologia Linguistica e Letteratura dell’età moderna.
Ha all’attivo la pubblicazione delle sillogi Giorni diVersi (Potenza, 2001) e Diario di un amore (L’Autore Libri Firenze, 2011) florilegio di poesie erotiche.

Nel 2015 ha vinto il Premio Internazionale di Letteratura Alda Merini con il saggio La rappresentazione manicomiale nella cultura letteraria del Novecento italiano pubblicato nel 2017 da Lietocollelibri di Como.

Curatrice di eventi culturali, è performer in presentazioni, mostre ed eventi d’arte. Dal 2017 è partner nei reading del progetto letterario La setta dei Poeti estinti.
“Nella forza della sua scrittura si avverte una sorta di realizzazione, di compimento, come se solo attraverso la messa per iscritto la voce trovasse finalmente la quiete: la parole vengono distillate, scelte con cura; ciascuna sembra contenere una lacrima, un grido o, forse, un richiamo” dirà di lei Alice Figini.